L’inganno delle Bollette: sará penalizzato chi consuma di meno

calcolo bollettaBollette troppo costose , quando già oltre il 10 % delle famiglie si trovano in difficoltà a pagarle e devono fronteggiare i nuovi aumenti. Le grandi aziende saranno favorite a sfavore dei consumatori residenziali.                                                                     Giorgio Moro  @2018  risparmiasullebollette.info

               Simulatore Sottocontrollo               Simulatore    Easy      

La domanda che ci stiamo ponendo é : perché la bolletta si gonfia in continuazione  ?.

           Da gennaio i nuovi aumenti porteranno ad un 5,3% in più sulle bollette di energia elettrica che, inclusi gli aumenti del gas, faranno tirare fuori dalle tasche circa 80 euro in più per ogni famiglia. Ma non è finita quì. Addirittura dal 1 gennaio del 2019, con l’entrata in vigore della tariffa progressiva  „larghe fasce della popolazione ”(1)  andranno a pagare oltre il 40 % in piu .

            Grazie all’inchiesta effettuata da Milena Gabanelli e Andrea Marinelli é stata svelata una vera e propria truffa a danno dei cittadini. Il motivo di fondo per l’aumento del 5,3% a partire dal 1 gennaio 2018 è  dato dalle avverse condizioni atmosferiche, alle inefficienti infrastrutture al Sud e all’aumento dei consumi della stagione invernale.  Quindi, come anticipavo nelle presentazioni precedenti, il gioco sulle imposte e oneri di Sistema favoriscono le grandi aziende ed invece penalizzano i piccoli consumatori.

            Il quotidiano Corriere della Sera pubblica un articolo che parla a dicembre del 2017 di un decreto del Mise che comprende importanti agevolazioni per le imprese consumatrici di grosse quantitá d’energia. Tutto questo per incentivare il recupero della competitivitá del Made in Italy e ci stá. Ma il debito creato sará ripagato dai cittadini nella voce ”oneri di Sistema” per un complessivo di 1,7 miliardi di euro .

          Siccome il vaso di Pandora non porta mai un solo disastro, dobbiamo considerare anche gli incentivi per gli impianti Cip6 ed i certificati bianchi , per una spesa complessiva di oltre 7 milioni di euro al giorno.

            Come facciamo a diffenderci ? E’ buio totale e forse é il caso di rifare il calcolo bolletta .

Il tutto è stato confermato anche dall‘ Autorità per l’Energia , in una delibera del 14/12/2017 dove è riportato che “l’attuazione del terzo step di riforma per i clienti domestici del settore energetico comporterà inevitabili aumenti di spesa annua per larghe fasce della popolazione”.

@ 2018  risparmiasullebollette.info

Finalmente si fa giustizia tramite la nuova norma contenuta nella legge di bilancio

I maxi conguagli delle bollette prescritte in due anni, stop al pagamento delle bollette emesse in seguito a pratiche scorette e rimborso entro 3 mesi delle somme versate ingiustamente .

Tutte queste novita sono state presentate nel ddl gia approvato alla Camera , e attualmente inserito nella Legge di Bilancio che presume l’approvazione del Senato entro fine legislatura.

La norma in vigore da marzo sara applicata in maniera retroattiva per le bollette elettriche non ancora scadute , tra un anno per le bollette gas e tra 2 anni per le bollette dell’acqua . In breve qualsiasi diritto al pagamento sara prescritto entro 2 anni, poi per le bollette non pagate dove l’utente ha svolto un reclamo scritto e l’Antitrust ha gia aperto un procedimento per violazione del codice del consumo ogni pagamento sara sospeso finche non si accerta la legittimità della pretesa della compagnia . Finora non esisteva nessuna sospensione del pagamento delle bollette, addirittura nelle pratiche rilevate scorette da parte dall’Antitrust, ne il rimborso delle somme versate ingiustamente . Invece ora, dopo aver verificato la non legittimità del comportamento della compagnia stessa , gli utenti avranno diritto al rimborso delle somme versate entro 3 mesi .

             Simulatore    Sottocontrollo                                 Simulatore    Easy                  

Nel 2010 e stata istituita la banca dati per la gestione dei flussi informativi relativi ai mercati dell’energia elettrica e del gas e dal primo gennaio 2020 gli utenti potranno accedere ai dati riguardanti i propri consumi tramite il Sistema informatico integrato (SII).  A confronto dei consumi presunti , errori di calcolo , conguagli e richieste di arretrati sono state inserite nuove misure per l’incentivare l’autolettura.

E le associazioni dei consumatori stanno brindando:  “L’approvazione della proposta di legge è per noi motivo di orgoglio”, afferma Carlo De Masi, presidente di Adiconsum –

Vieni a scoprire le ultimissime novita in materia di fornitura gas ed energia elettrica qui: http://risparmiasullebollette.info/novita/

Copyright  2017  @risparmiasullebollette.info

Ristrutturazione totale del mercato dell’ energia a luglio 2019

In breve a luglio del 2019 sparirà del tutto il Mercato Tutelato e gli utenti passerano al Mercato Libero. Quindi e cominciata una campagna di vendita molto aggressiva per acquisire questa faccia di clienti, non sempre con delle proposte chiari e trasparenti .

In fine del Mercato Tutelato e stato approvato dal Dll Concorrenza, e quindi non ci saranno più le tariffe stabilite dall’ Autorità ma bensi tariffe in regime di concorrenza

Assisteremo quindi ad una valanga di proposte , qualcuna seria ma per di più tantissime al limite della truffa . Gia Confconsumatori ha denunciato un campagna tempestiva di telefonate da parte dei call center con operatori aggressivi in cerca di provvigioni . Start alla gara d acquisto dei clienti con informazioni poco trasparenti , spesso comunicati in modo ingannevole. Di fatti gli operatori telefonici fanno leva sulla chiusura del Mercato Tutelato dicendo ” se non sottoscrive ora il contratto con noi, la sua utenza verrà automaticamente trasferita a un altro gestore con delle condizioni economiche meno vantaggiose

Cosa possono fare gli utenti per evitare le truffe :                                                 Simulatore    Sottocontrollo                                 Simulatore    Easy                  

  1. Può rimanere nel Mercato Tutelato fino al 1 luglio 2019 quando dovrà sottoscrivere un nuovo contratto nel Mercato Libero
  2. Puo gia passare al Mercato Libero dopo un attenta valutazione delle oferte in giro , verificando l affidabilita del gestore e la chiarezza dei operatori.
  3. Solo per la luce esiste l opzione TUTELA SIMILE , cioe una forma intermediaria di Mercato Libero con condizioni economiche analoghe a quelle del Mercato Tutelato con un contratto a durata di 12 mesi non rinnovabile.
  4. Passare al oferta PLACET, una proposta del Mercato Libero, che dovra a norma di legge essere  nel elenco delle oferte , sia per gas sia per l’ energia elettrica per una durata indeterminata,  rinnovabili ogni 12 mesi , con fatture in formato elettronico

Ecco perché vi invito a prendere come punto di riferimento il prospetto di risparmia sulle bollette http://risparmiasullebollette.info/simulatore-per-la-fornitura-del-gas/, che spiega in maniera accurata la composizione del costo delle bollette.                                                                           Simulatore    Sottocontrollo                                 Simulatore    Easy                  

@ Copyright 2017  Risparmiasullebollette.info

Aumento del costo dell energia alla fonte

       Sappiamo tutti che in mancanza d energia nucleare in Italia , gran parte si ottiene con l uso del gas tramite le centrali termiche . Ma nello stesso tempo l’ Italia come tutta l Europa importa energia francese .  In Francia, in seguito ai controlli di sicurezza effettuati hanno costretto alla chiusura di ben 21 centrali nucleari dai 44 esistenti , portando ad un rincaro di oltre 1 miliardo di euro all’ anno .  Ecco come una delle principali regole del trading un’ offerta minore porta ad un apprezzamento  del prezzo dell’ energia.

@ Copyright 2017  Risparmiasullebollette.info