question-mark

Il presente simulatore è creato sulla base della proposta “Sottocontrollo” ed “Easy” del gestore Eni, non sempre le più vantaggiose ma finora le più trasparenti sul mercato (un’analisi soggettiva, in quanto ho guardato e studiato anche le proposte e le modalità ad esse collegate di presentazione degli altri gestori). Un domani vorrei creare un simulatore per ogni gestore e non solo; un simulatore per ogni offerta, dal momento che un unico gestore offre più proposte commerciali. Vi anticipo già che il mio prossimo lavoro sarà su un simulatore riguardante le proposte di Iren Mercato ed Enel Energia. Voglio precisare che il simulatore creato è l’unico presente, nel suo genere, sul mercato italiano. Il motivo principale per il quale fino ad ora non ne esisteva uno è molto semplice e a mio avviso il seguente: i gestori non hanno e non avranno mai l’intenzione di essere trasparenti su tutti gli aspetti. D’altra parte, è altrettanto vero che su internet sussistono vari siti  (ve li elencherò in fondo alla pagina) ricchi di informazioni al riguardo, dai quali anche il sottoscritto ha avuto modo di acquisire nozioni preziose. Ciò nonostante, nessuno di essi offre agli utenti un simulatore matematico della bolletta: essi rispondono ”parzialmente” a delle domande sulle varie voci. Pertanto, ho voluto creare qualcosa di nuovo da poter offrire con mio grande piacere ed onore a tutti voi. Personalmente non do peso alle informazioni ricevute dai ”comparatori” che si trovano sui vari siti per due principali motivazioni. _Innanzitutto perché trovo che le informazioni non siano corrette al 100 % , in quanto viene richiesto di inserire un determinato consumo annuo e poi si trovano domande del tipo se si utilizza la lavastoviglie, lavatrice e frigorifero (che domande!!!). Ritengo, poi, che nessuno di noi possa consumare la stessa quantitá di energia tutti i mesi dell’anno, affinché possa ritrovarsi ogni bimestre nello stesso scaglione di consumo. Inoltre, nemmeno i frigoriferi, le lavastoviglie o le lavatrici hanno la stessa classe energetica. Di conseguenza, in poche parole, ritengo che non siano, questi, degli algoritmi ben chiari e consoni (a tal proposito, all’interno di questo sito spiegherò quali sono i motivi per i quali ho disposto dei parametri che portino al raggiungimento del cosiddetto “Costo della bolletta”).  _Secondariamente, ritengo che i suddetti comparatori che si definiscono ”imparziali”, non siano poi così del tutto imparziali, in quanto alcuni tendono a dimostrare che con una certa tipologia di proposta di un determinato gestore si possa spendere notevolmente di meno rispetto alla media e a mio avviso il loro obbiettivo è in prevalenza quello di “sponsorizzare e pubblicizzare” il gestore a loro più ”amico”.

Simulatore SottocontrolloSimulatore Easy